Finestre Anti-Effrazione, mito o realtà?

MA NON DOVEVANO ESSERE BLINDATI?

Questa è la frase che Anna (nome di fantasia che darò alla persona che è venuta a chiedere dei consigli dopo essere stata derubata in casa) mi ha fatto dopo avermi spiegato ancora incredula quello che gli era capitato tre giorni prima.

Si perché quando si parla di furti con scasso nelle abitazioni, inconsciamente, o forse per esorcizzare le nostre paure pensiamo che tali avvenimenti non ci toccheranno mai da vicino.

Ma purtroppo non è cosi, Anna è l’ennesima testimone che quando ci si affida a serramentisti o venditori che fanno carte false pur di venderti un prodotto, alla lunga quello che ha torto sei sempre e solo tu.

Oggi giorno di fornitori improvvisati che volutamente utilizzano in modo errato i termini di ANTI-EFFRAZIONE o finestre certificate in Classe 2-3-4 o addirittura “finestre blindate” non fanno altro che spingere sulla nostra paura che qualcuno possa far del male ai nostri cari proprio dentro casa nostra, e quindi siamo propensi nel dargli fiducia proprio perché essendo un operatore di settore dovrebbe saperne più di noi…(forse)

Tornando a noi, Anna è passata a trovarmi in ufficio qualche giorno dopo aver subito un furto con scasso nella sua abitazione. Fortuna vuole che Lei ed i suoi bambini in quel momento erano fuori casa per varie commissioni.

Una cosa che non ti ho detto è che il furto è avvenuto in pieno giorno, intorno alle 11:00 circa.

Questo fa capire le tempistiche che hanno avuto i malviventi per entrare in casa, e i “grandi sforzi” che hanno fatto per aprire le finestre “blindate”o “anti-effrazione”.

Inoltre tenendo in considerazione che la sua abitazione è situata a fronte strada e quindi qualsiasi movimento sospetto avrebbe potuto creare allarmismi, fa capire di quanto abili siano stati i farabutti che gli sono entrati in casa…

Anna non meno di 3 anni fa si era rivolta a me per una valutazione commerciale dei suoi nuovi serramenti, già allora si era parlato di sicurezza, e quindi i nuovi serramenti dovevano essere equipaggiati con accessori e vetri anti-effrazione. Alla fine per una questione di prezzo non siamo riusciti a concretizzare il tutto, e di lì in poi ci siamo persi di vista….fino a qualche giorno fa.

Infatti quando è entrata in ufficio, superata la fase dei convenevoli, siamo passati al perché della sua visita. Dalla borsa ha estratto il mio preventivo (datato 2015) , e quello del serramentista che gli aveva installato i serramenti non meno di un anno fa.

Con fare di chi vuole capirci qualcosa, li ha aperti sulla mia scrivania in attesa di risposte, e nell’ora che abbiamo passato insieme la frase che mi ha ripetuto più volte è stata:

“Ma le nuove finestre non dovevano essere blindate?…cosi mi aveva rassicurato il serramentista”

 Vista la sua insistenza, ho iniziato a leggere le caratteristiche delle finestre installate, in cerca di qualche riga che specificava in che classe erano certificati tali serramenti.

[ Serramenti a taglio termico con vetri stratificati di sicurezza con aggiunta di plastico PVB 33.1/argon/33.1, ferramenta perimetrale con chiusure supplementari e martellina interna.

I serramenti saranno installati osservando la posa a regola d’arte]

Nessuna parola sulla classe di anti-effrazione…

“Ma mi avevano assicurato che sarebbero stati certificati in classe RC-2”

disse Anna mostrandomi un volantino di una famosa marca di ferramenta che riporta la dicitura “Più sicuri con le nostre chiusure in classe2”

 Peccato però, che di classe di sicurezza, e anti-effrazione nel preventivo non vi era traccia.

Inutile anche il suo tentativo di appellarsi alle vie legali in quanto il contratto era firmato e sottoscritto per quello che il serramentista aveva fornito e messo in opera, semplici serramenti in alluminio a taglio termico con vetri camera 33.1/Argon/33.1, STOP.

Su questo i nostri predecessori la sapevano lunga:

“Verba volant, scripta manent”

Si perché in fase di trattativa TUTTO quello che ti viene detto  a parole e successivamente non scritto su carta rimarranno parole al vento.

A tutti gli effetti sono stati installati serramenti che corrispondono alla commessa accettata.

Come erano stati equipaggiati i nuovi serramenti?

-Classica Ferramenta con chiusure multi punto (classica ferramenta perimetrale);

-Vetri camera stratificati di sicurezza doppio 33.1, NON E’ UN VETRO ANTI-INTRUSIONE;

-Maniglie interne in plastica, senza chiave estraibile e senza pulsante.

Sono buoni serramenti ma non assicurano nessuna resistenza a tentativi di furto da parte di persone ben attrezzate. Infatti è bastato fare leva in alcuni punti critici per aprire una finestra e d entrare in casa.

Angolo Eff

Come Sarebbero dovuti essere invece?

-Ferramenta munita di rostri di sicurezza, e non le classiche chiusure standard

-Maniglia interna con chiave estraibile e in aggiunta chiusura con chiave inferiore (opzionale)

-Vetri in classe P2A secondo normativa di riferimento EN-356

-Sensore per allarme integrato nei profili (opzionale)

schuco RC
chiusure RC2 Schuco

Infine la finestra stessa doveva riportare una etichetta con la classe di resistenza, in questo caso RC-2

Difendersi da questo tipo di ”furbate” non è impossibile, basta seguire questi semplici consigli:

-Fatti mettere per iscritto tutto quello che ti sta garantendo a parole.

Quindi se ti parla di finestre certificate in classe RC-2, bene fallo scrivere

-Se si parla di vetri anti-instrusione, fallo scrivere con le dovute specifiche.

Cosi facendo si sentirà “obbligato” a tenere fede a quanto pattuito nel contratto.

Spesso e volentieri serramentisti o rivenditori attribuiscono la parola Anti-Effrazione a finestre che magari montano SOLO ferramenta (cerniere e maniglia) in classe-2, ma non fanno accorgimenti sui vetri camera.

Quindi avremo si una ottima chiusura e resistenza agli atti vandalici, ma nel caso rompono un vetro?

A cosa è servito?…a Nulla.

Per me invece è prassi comune, a prescindere da finestre in Classe RC-2 o altro, già in fase di valutazione mettere per iscritto quello che riceverai a conferma lavori.

Il tutto rafforzato dalla nostra TRIPLICE garanzia

*Prezzo Bloccato

*Garanzia e assistenza di 36 mesi

*Posa in opera garantita 10 anni

Quindi puoi stare tranquillo che non sparirò dopo il pagamento della fattura a saldo. 😉

Per richiedere maggiorni informazioni scrivimi a: info@cosmaidesign.it

P.S.

Ti lascio un video che dimostra a cosa serve una chiusura in classe 2 o superiore, diffida da chi ti dice:

“Ma se vogliono entrano lo stesso”

Autore: Finestra Perfetta

Ciao, sono Carlo Cosmai, innanzitutto voglio ringrazziarti per esserti soffermato a leggere gli articoli del mio Blog, magari potrai trovare le riposte alle tue domande. Da anni mi occupo di consulenza ai privati e tecnici su prodotti inerenti l'involucro edilizio nello specifico serramenti, porte e facciate. La mia esperienza è maturata sul campo (e continua a farlo) grazie al lavoro che svolgo giornalmente all’interno dell’azienda di famiglia. Siamo specializzati nella produzione e posa in opera di serramenti metallici e nello specifico in alluminio a taglio termico All'interno del Blog grazie ai vari argomenti sfaterò miti, darò delucidazioni, e magari riuscirò a chiarirti concetti che il WEB ti ha messo in testa. Oggi giorno il WEB è diventato uno strumento veloce, economico, e fruibile a tutti per poter accedere ad informazioni inerenti un 'settore' specifico nel nostro caso i serramenti/finestre. Se stai leggendo il mio blog quasi sicuramente sei alla ricerca di informazioni riguardati prodotti sopra menzionati, forse per una ristrutturazione o una nuova costruzione. Purtroppo proprio per la mole di notizie che vi sono presenti, ti sarai imbattuto in siti internet che prima elogiano un prodotto, e visitando un secondo ti diranno tutto il contrario. Da parte mia, cercherò di guidarti nella scelta dell’infisso più adatto alle tue esigenze, senza spreco di denaro. Buona lettura Carlo Cosmai carlo.cosmai.ci@gmail.com Tel: 0825-891717

2 pensieri riguardo “Finestre Anti-Effrazione, mito o realtà?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...